Dopo gli attimi di terrore vissuti da tutto il mondo del calcio, e non, si tira un sospiro di sollievo per il numero 10 Christian Eriksen; le sue condizioni sono stabili e il danese è fuori pericolo. Ciò che tutti si chiedono adesso, e se il centrocampista dell’Inter tornerà a giocare a pallone.

E mentre si attendono i referti medici che faranno capire cosa sia successo al giovane, arriva una risposta dal cardiologo sportivo che ha già lavorato con Eriksen al Tottenham. Si tratta di Sanjay Sharma, professore di cardiologia sportiva alla St George’s University di Londra. Secondo Sharma, considerato l’accaduto, gli enti calcistici e i medici saranno “molto severinel consentire il ritorno all’attività sportiva ad alti livelli.

Seguici anche su TELEGRAMClicca QuiContinua a leggere il testo dopo la foto.

“Chiaramente qualcosa è andato terribilmente storto ma sono riusciti a riportarlo indietro, la domanda è cosa è successo? E perché è successo? Questo ragazzo ha avuto test normali fino al 2019, quindi come si spiega questo arresto cardiaco? Sono molto contento. Il fatto che sia stabile e sveglio, le sue prospettive saranno molto buone. Non so se giocherà mai più a calcio”.

“Senza mezzi termini, di fatto è come morto, anche se per pochi minuti, ma è morto e il medico gli permetterebbe di morire ancora? La risposta è no. La buona notizia è che vivrà, la cattiva notizia è che stava arrivando alla fine della sua carriera, quindi che giocherà un’altra partita di calcio a livello professionistico non lo posso dire. Nel Regno Unito non giocherebbe. Saremmo molto severi al riguardo” – ha dichiarato il chirurgo.

Seguici anche su TELEGRAMClicca Qui!

Nella foto Christian Eriksen, crediti: Herrelandsholdet

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here