Ancora sviluppi sul caso Sala, ma questa volta in senso economico perché la Fifa ha stabilito che il Cardiff dovrà pagare solo un terzo dei 17 milioni di euro richiesti inizialmente dal Nantes. Dunque, il Cardiff, club che aveva acquistato Sala, dovrà versare 6 milioni di euro al club francese, squadra detentrice del cartellino del calciatore. Ricordiamo che il Nantes aveva preteso, anche dopo la morte del calciatore, l’intera somma del cartellino ma il Cardiff si era rifiutato per  “inadempienza contrattuale”, poiché Sala era morto dopo che il Piper a noleggio su cui stava volando dalla Francia per raggiungere Cardiff era precipitato nel canale della Manica, per cause ancora da chiarire.

La decisione è arrivata, come ha spiegato la Fifa in una nota, tenendo conto delle “circostanze specifiche e uniche di questa tragica situazione”. Ma la battaglia giudiziaria è appena all’inizio: adesso entrambi i club possono fare ricorso contro la decisione al Tas di Losanna. E il Cardiff ha già annunciato la volontà di appellarsi al tribunale svizzero. Il tutto mentre si cerca ancora una spiegazione per l’assurda fine di un ragazzo di 29 anni, morto durante il passaggio da un club all’altro.

Fonte: la Repubblica

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here