lunedì, 15 Aprile, 2024

De Zerbi: “Mi confondono per montato, se avessi tanti soldi comprerei…”

Roberto De Zerbi ha rilasciato un'intervista a Cronache di Spogliatoio: "Chi non mi conosce mi confonde per montato. Se avessi tanti soldi comprerei..."

L’ex allenatore del Foggia Roberto De Zerbi, oggi al Brighton, ha di recente rilasciato un’intervista a ‘Cronache di Spogliatoio’, parlando anche della sua gavetta: “Ho fatto talmente tanta gavetta che mi fermo a pensare ogni tanto: ‘C***o, ma alleno in Premier League… sto facendo l’Europa League’. Mi risulta difficile vedermi come modello per altri allenatori”,

“Io sto sempre guardando gli allenatori che mi piacciono, come Postecoglou, Guardiola, Sarri, Motta o Italiano. Guardo tutto per cercare di prendere qualcosa… la fortuna mia è che so quello che devo prendere o ciò che non mi piace. E poi si va avanti per tentativi. Chi non mi conosce mi confonde per montato o presuntuoso“, ha continuato il tecnico.

Resta aggiornato, iscriviti al nostro canale WhatsApp! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Brighton De Zerbi
Immagine in evidenza: lo stemma del Brighton & Hove Albion – crediti: foto di jorono da Pixabay

De Zerbi: “Se avessi tanti soldi comprerei Mbappé”

Se avessi soldi tutti i soldi del mondo per un calciatore top per il mio club? Io andrei su Mbappé. Chi fa gol è quello che mette tutto al proprio posto. La difficoltà è trovare giocatori che abbiano cilindrata, soprattutto in Inghilterra che sono tutte partite box to box, se non hai la gamba per fare 40-50-60 metri, cosa che Mbappé ha e penso anche parecchio, poi fai fatica. Poi allo stesso modo, nello stesso campionato, trovi squadre che si chiudono negli ultimi 30 metri e quindi hai bisogno di giocatori abili negli spazi stretti. Quando si costruisce una rosa, sono valutazioni da tenere tanto in considerazione, soprattutto se hai uno stile di gioco chiaro“.

Poi un elogio a Raspadori: “Rispetto al Raspadori che avevo io, lo vedo forte, lo vedo con grande affetto. Ha iniziato nel 2018 ad allenarsi con me, era un ragazzino di 18 anni, un ragazzo educato, bravo. È il mio 9 ideale. Per me è un 9 si, assolutamente. È un bravissimo ragazzomi piacerebbe averlo di nuovo in futuro. Lo vedo maturato, più sicuro di sé, più scaltro, il giocatore che tutti gli allenatori vorrebbero avere“, conclude.

Resta aggiornato, iscriviti al nostro canale WhatsApp!

Ultimora

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here