Da Zoff a Tardelli: i complimenti delle leggende alla nazionale di Mancini

I veterani entrati nella storia del calcio italiano dicono la loro sulla finale di euro2020

0
87
Italia
Immagine in evidenza: bandiera italiana - crediti foto: foto di jorono da Pixabay

È entrata nella storia con 33 partite di fila da imbattuta l’Italia di Roberto Mancini. Una nazionale presa e risollevata dopo la mancata qualificazione ai mondiali del 2018.

E gli esperti del settore non possono che acclamare le gesta degli azzurri, che hanno riavvicinato i tifosi alla causa. In vista della finale contro l’Inghilterra, le vecchie glorie tricolore hanno detto la loro sulla rosa che sta disputando Euro2020.

Gigi Riva afferma: “Questa Nazionale è una squadra per la quale mi viene subito un aggettivo che in fondo la riassume perfettamente: bella. Credo che dica tutto”. Poi è il momento di Tardelli: “La cosa migliore fatta da Mancini? Si è accorto di non avere tanti fuoriclasse e ha fatto diventare un fuoriclasse il collettivo

Sulla favorita per la vittoria finale dell’europeo, Zoff ribadisce: “Possiamo batterli, perché non siamo assolutamente inferiori, anzi. Abbiamo qualità, esperienza, carattere. Possiamo vincere, ho grande fiducia”.

C’è da dire che la finale contro l’Inghilterra si gioca in un giorno molto importante per la storia azzurra: 11 Luglio. E subito i ricordi portano chiunque alla nazionale dell’82. E uno dei protagonisti dice la sua, infatti Cabrini ai microfoni de Il Mattino spiega: “ L’Italia di quell’anno ha in comune lo stesso spirito di quella che stiamo vedendo”.

Dino Zoff, crediti: Juventus.com

Un cerchio di leggende si stringe attorno alla rosa di Roberto Mancini!

Articolo precedenteCONMEBOL Copa América 2021, la Colombia si classifica al 3° posto
Articolo successivoEcco dove andrà in ritiro il Foggia
Emanuele Gengari, nasce a Foggia 11/10/1997. Appassionato fin da subito al mondo dell’intrattenimento e della comunicazione, si cimenta immediatamente nella conduzione di eventi cittadini, per poi approfondire questo ambito entrando parallelamente a far parte di diverse radio, fino all’approdo a Radio Master (attualmente continua ad esserne speaker). Affascinato dalla potenza della comunicazione, approfondisce i propri metodi frequentando la facoltà di scienze della formazione e dell’educazione presso l’Università di Foggia. Trova poi nella scrittura una grande risorsa per potersi esprimere a contatto con il pubblico. Inizia recensendo uscite musicali per le redazioni delle radio per cui lavora e poi, essendo un grande amante del calcio, riesce ad unirvi la capacità comunicativa grazie all’ingresso nella redazione de lagoleada.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here