Cosa sappiamo sul razzo cinese fuori controllo

Massima allerta per il razzo cinese 'Lunga Marcia 5B', ma c'è davvero da preoccuparsi? Cosa sappiamo di preciso? La sintesi in un video

0
380

Difficile fare ipotesi circa luogo di impatto e tipologie di frammenti poiché le variabili sono tante, fermo restando però che le probabilità di impatto sono vicine allo zero.

Quali sono allora le informazioni che sappiamo di preciso sul razzo? Eccole riassunte in questo video.

Seguici su TELEGRAM! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo il video.

Razzo cinese, cosa sappiamo

Tanto per cominciare non si tratta di un razzo intero, ma soltanto del primo stadio del Lunga Marcia 5B, un lanciatore pesante cinese in grado di portare in orbita fino a 20.000 kg di carico utile.

Deve il suo nome alla Lunga Marcia, la ritirata dell’Armata Rossa Cinese durante la guerra civile a cavallo tra il 1934 e il 1935. Lo stadio in questione è lungo 30 metri per un diametro di 5 metri, ed un peso complessivo di 18 tonnellate.

Seguici su TELEGRAM! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

razzo cinese
Il Lunga Marcia 5B, crediti: https://img4.goodfon.com/

Le probabilità di impatto sono vicine allo zero e l’atmosfera lo ridurrà in innocui frammenti. Poco probabile che i frammenti causino il crollo degli edifici, ha dichiarato Fabrizio Curcio, capo del Dipartimento di Protezione Civile.

Qualora qualche frammento dovesse sopravvivere potrebbe precipitare, durante la mattina di domenica 9 maggio, nelle seguenti regioni: Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Seguici su TELEGRAM! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

bollettino protezione civile coronavirus
crediti: Pagina Facebook Dipartimento Protezione Civile

A cosa è dovuta tanta incertezza? Dipenderà tutto, o quasi, dall’atmosfera terrestre che che rallenterà e riscalderà il razzo. La variazione dei gradi di temperatura potrebbe far si che alcuni frammenti resistano.

Così come un solo grado in più potrebbe spostare il punto di impatto di diverse centinaia di chilometri. Per adesso l’impatto è previsto per le 8:00 di domattina nell’Oceano Indiano. Seguiranno aggiornamenti.

Seguici su TELEGRAM! Clicca qui!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here