I ragazzi di Orsara

Il fantacalcio è una cosa seria per gli appassionati di calcio. Il sabato e la domenica centinaia di migliaia di ragazzi sono talmente presi da questo gioco che sarebbero capaci di annullare tutti i propri programmi. Ma tutto ciò viene meno quando di fronte ci si imbatte in problemi più grandi e più importanti. L’emergenza Coronavirus ha stoppato il campionato, il fantacalcio e soprattutto la vita abituale delle persone.

Nonostante ci sia uno spiraglio per la ripresa del campionato di Serie A tra maggio e giugno, alcuni ragazzi di Orsara di Puglia (Fg), sin dal principio hanno deciso di interrompere il gioco. Al primo posto viene la propria salute e soprattutto quella degli altri. La “Lega Fantapianto Orsara”, composta da 10 squadre, ha deciso di devolvere l’intero montepremi (550 euro) agli Ospedali Riuniti di Foggia, attraverso la nostra raccolta fondi. E’ un gesto che già tanti gruppi di fantallenatori hanno fatto ma i 12 ragazzi di Orsara, in coro (Alessandro Trivisano, Antonio D’Iasio, Antonio Rezzolla, Biagio Zullo, Domenico Belluscio Emilio Mescia, Giacomo Ciasullo, Giuseppe Toccia, Leonardo Loffredo, Mario Mescia, Mario Mescia e Rocco Ciasullo) hanno spiegato il motivo della donazione:

“Stiamo vivendo una situazione difficile, nel nostro piccolo abbiamo voluto contribuire alla causa. Con questo gesto non vogliamo certamente visibilità, anzi, questo è un motivo per invogliare altri gruppi di fantallenatori ad unirsi a noi, aderendo a quest’iniziativa”.

Continueremo a raccogliere altre testimonianze. BRAVI, RAGAZZI!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here