Il Coronavirus sconvolge il mondo, compreso quello del calcio.

Il punto della situazione, tra ufficialità e non.

Europa League, Inter-Ludogorets a porte chiuse

La sfida di ritorno dei sedicesimi di Europa League tra Inter e Ludogorets Razgrad si giocherà regolarmente a “San Siro”, ma a porte chiuse. Giunto nel pomeriggio di lunedì il comunicato del club bulgaro:

“All’inizio della giornata di oggi (lunedì ndr.) l’Inter ha inviato una lettera al Ludogorets, annunciando che le autorità sanitarie della città hanno autorizzato che la partita si svolgesse senza tifosi. La UEFA annuncia inoltre che sta monitorando la situazione nel Nord Italia e reagirà immediatamente se ci saranno ulteriori sviluppi”.

Champions League, a rischio Valencia-Atalanta: “Non sappiamo se potranno raggiungere la Spagna”

Ombre anche sulla prossima sfida degli ottavi di finale di ritorno di Champions League tra Valencia e Atalanta, in programma il 10 marzo al “Mestalla”. Le parole di Hermenegilda Vanaclocha, vicedirettrice di Epidemiologia e Vigilanza della Salute della Generalitat Valenciana:

“L’Atalanta è la squadra di Bergamo? Quindi è in Lombardia. Da qui al 10 marzo passeranno molti giorni, se me lo aveste chiesto la settimana scorsa avrei risposto molto diversamente. Ma non sappiamo sinceramente se potranno muoversi e venire qui. Si valuterà la questione con le due squadre, con il Ministero della Salute e vedremo cosa accadrà. Vero, ora a Bergamo non c’è nulla, ma resta da vedere, perché la città è in Lombardia, non in altre zone d’Italia”.

Serie A, il Ministro dello Sport Spadafora: “Sei gare a porte chiuse”

Il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ha assicurato che le partite della massima serie nelle aree a rischio saranno disputate a porte chiuse:

“Abbiamo deciso di vietare le manifestazioni sportive, oltre che in Lombardia, Veneto e Piemonte, anche in Friuli-Venezia Giulia, Liguria ed Emilia Romagna. Il divieto vale fino a domenica prossima, 1 marzo. Ma, venendo incontro alle richieste arrivate dal mondo dello sport e fermo restando il divieto di manifestazioni sportive a porte aperte per sei regioni del Nord Italia, abbiamo comunque acconsentito allo svolgimento di gare a porte chiuse. Non abbiamo ritenuto di dover estendere il provvedimento al resto d’Italia perché, come ci ha spiegato la comunità scientifica, in questo momento c’è una zona di focolai che abbiamo limitato, mentre per il resto d’Italia non esistono condizioni per creare allarmismo e prendere misure altrettanto gravi”. I match interessati sarebbero Udinese-Fiorentina, Milan-Genoa, Parma-SPAL, Sassuolo-Brescia, Sampdoria-Hellas Verona e Juventus-Inter. 

Serie B, Virtus Entella-Crotone verso le porte chiuse. Rinviati due turni di Serie C

Provvedimenti anche in Serie B: l’anticipo del venerdì tra Virtus Entella e Crotone si giocherà probabilmente a porte chiuse come conseguenza delle parole del Ministro Spadafora. Rinviati i prossimi due turni di Serie C dei gironi A e B. I match saranno recuperati tra 11 marzo, 18 marzo e 14 aprile.

Immagine in evidenza: Wikipedia-S. Hermann & F. Richter da Pixabay 

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here