Ninni Corda ha rilasciato le consuete dichiarazioni pre match alla stampa. Il Foggia domani andrà a far visita all’Agropoli, fanalino di coda del girone H. Ecco tutte le dichiarazioni:

“L’Agropoli ha vinto con il Bitonto, con il Sorrento e ha pareggiato con il Fasano. Hanno fatto risultati importanti. Il Barcellona settimana scorsa ha pareggiato con l’Espanyol. Queste sono le partite più difficili. Voglio vedere una squadra determinata decisa, cattiva e voglio che la squadra abbia fame di vincere.

Mancheranno solo Salvi, Carboni e Tedesco.
Dobbiamo crescere un po’ tutti, squadra, tifosi, società, stampa. Appena si fa un risultato un po’ negativo si cade nello sconforto. Invece quando si vince si ha troppo entusiasmo. Si passa dalle stelle alle stalle in un attimo. Ci vuole un po’ di equilibrio perché senza quello si fa fatica. Con un mezzo pareggio sembra sia crollato il mondo.
Le altre che ci sono dietro diranno la loro, fare i punti dell’andata sarà difficile per tutti.
Mercato? Innanzitutto sarà indisponibile Allegretti, ha un piccolo acciacco ma nulla di grave. Ne avrà per una settimana. Se dovesse arrivare qualcun altro benvenga. Cerchiamo una punta di struttura e probabilmente una mezzala.
L’Agropoli gioca con il 4-4-2, ha ringiovanito un po’ la rosa ed è competitiva. Si può giocare tranquillamente la salvezza
Giudice sportivo? Ci dovranno togliere la giornata di squalifica, è davvero eccessiva. Sicuramente il guardalinee ha preso un mezzo abbaglio su Tedesco, ci sono anche le immagini. L’assistente Pasqualotto probabilmente era in stato confusionale. Giocare senza tifosi per noi è difficile, sono molto importanti per noi. È un torto ingiusto alla tifoseria questa squalifica.
La gerarchia dei portieri non esiste, chi si allena meglio gioca titolare, tutti devono dimostrare di essere pronti e Rizzitano dovrà entrare in punta di piedi, come hanno fatto tutti.
Tutti gli attaccanti che abbiamo a disposizione possono giocare uno assieme all’altro. Allegretti è un giocatore completo, può giocare con chiunque.
Anelli e Gemmi stanno bene, il vero Anelli tornerà fra 2-3 partite ma attualmente sta bene fisicamente.
Abbiamo fatto un salto di qualità, con Allegretti ed un altro attaccante staremo molto meglio, sono soddisfatto. Bisogna avere un po’ di pazienza, prendere tanto per prendere è sbagliato. Noi abbiamo degli obiettivi ben precisi. Però ho poca pazienza, i calciatori devono essere convinti di venire a Foggia, non ci devono nemmeno pensare. Se un giocatore di serie C mi dice di voler aspettare il Monza posso capire, ma se deve aspettare un altro club, soprattutto di Serie D, può stare alla larga. Poi se l’anno prossimo andremo in C, gli stessi calciatori che ci hanno rifiutato non verranno assolutamente e si pentiranno di aver detto no.
Io non prenderò mai un giocatore che prende il doppio dello stipendio del più pagato che abbiamo in rosa, non voglio prime donne. Ci vuole gente concreta che deve sposare la piazza e le sue esigenze. Sicuramente dobbiamo prendere uno che attualmente non si trova bene in qualche club di C perché chi sta facendo bene in C non scende e non è una questione economica questa.
Cartellini? Dobbiamo crescere, Tedesco è vero che non ha fatto nulla però anziché passare sopra all’avversario ci passava di fianco. Anche per i rigori, a Patierno del Bitonto  li danno facili, a Tortori invece lo ammoniscono”.

Nella foto Ninni Corda, crediti: Mario Mescia/lagoleada.it © riproduzione riservata

 

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here