Antonio Conte ha parlato in conferenza stampa per presentare Roma-Inter. Tanti gli argomenti trattati: questioni societarie, Eriksen, mercato, ambizioni, Vidal e Vecino. La sintesi delle sue dichiarazioni:

“Quando giochi contro squadre forti misura la tua forza. Sono gare che misurano le nostre ambizioni. La crisi finanziaria globale, le voci continue anche se smentite su Suning, la questione stipendi, in ultimo l’agente di Eriksen e il suo arbitrato, possono creare preoccupazioni alla squadra e possono influire sul rendimento. Non entro in questo discorso, è delicato. Se e quando qualcuno lo vuole fare, che lo facciano altre persone. Noi pensiamo a lavorare, ad essere concentrati sul campo, cercare di dare tutto noi stessi per l’Inter. Da qui fino alla fine della stagione. Le due partite contro Roma e Juventus? Penso sia sempre importante, al di là del momento storico. Abbiamo due partite contro due squadre forti che lotteranno per scudetto e un posto in zona Champions. Quando incontri squadre forti c’è grande stimolo e misuri la tua forza.

Vidal? Si è allenato nella giusta maniera. Con grande attenzione, voglia e determinazione. Sapete benissimo che a volte uso la carota e tante volte con Vidal l’ho usata. Ma a volte c’è da usare il bastone, sempre per il bene del calciatore”.

Poi Conte conclude sul rientro di Vecino: “Sta lavorando a parte e si sta integrando con la squadra. Serve ancora un po’ di tempo. Sapete bene cosa ho detto in passato. Non ci saranno entrate, non ci saranno uscite. Matias fa parte del gruppo. È un giocatore dell’Inter a tutti gli effetti”.

Foto: Inter.it

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here