Dopo l’ufficialità dell’esclusione di Djokovic all’Australian Open, è balzato un nome italiano agli onori della cronaca. In queste ultime ore infatti si sta parlando di Salvatore Caruso, tennista siciliano che prenderà il posto del serbo all’ambita competizione.

Caruso, 29enne nato ad Avola ed alto 1,85 cm, si è fatto notare soprattutto in questi ultimi anni per i buoni risultati raggiunti: i suoi migliori risultati nei tornei del Grande Slam infatti sono stati il terzo turno al Roland Garros nel 2019 e agli US Open nel 2020; come se non bastasse, nello stesso anno inoltre è stato anche finalista in doppio all’ATP 500 di Rio de Janeiro e semifinalista in singolare all’ATP 250 di Umago.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Salvatore Caruso e Novak Djokovic
A sinistra Salvatore Caruso, a destra Novak Djokovic. Entrambe le foto provengono dai profili Instagram dei tennisti. Crediti e fonte sono pertanto sconosciuti

Incontenibile la gioia del siciliano che ha espresso poi il proprio pensiero attraverso le stories su Instagram: “Ciao a tutti. Dato l’impatto mediatico dell’accaduto, ritengo corretto rilasciare una dichiarazione che parte nel dirvi che sono contento ed orgoglioso di poter giocare e competere in uno dei tornei più importanti al mondo” – scrive.

Poi prosegue: “Capisco il dispiacere di Novak nel non poter partecipare e gli auguro di tornare presto a fare quello che ama. Sull’accaduto in sé non sento di esprimermi perché non conosco i dettagli e non trovo corretto dare giudizi. La risonanza mediatica dell’evento e del mio ingresso nel Main Draw al suo posto è tanta e tende a prendere energia. Energia che spero di conservare ed usare domani in partita. Grazie del supporto, vi aspetto domani!“.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui!

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here