venerdì, 23 Febbraio, 2024

Coppa Italia, la stampa applaude il Foggia

Il Foggia ha "messo in campo cuore, organizzazione e tanto impegno": la rassegna stampa dopo la contesa col Catanzaro

Tanto orgoglio nella prestazione offerta ieri pomeriggio dal Foggia di mister Mirko Cudini, che con pochissimi giorni di preparazione alle spalle ha retto per 70 minuti al cospetto del Catanzaro, offrendo anche spunti più che buoni. I calabresi proseguono il proprio percorso in Coppa Italia grazie alla rete dell’ex di turno Alessio Curcio e volano ai 32esimi di finale, dove troveranno alla Dacia Arena l’Udinese.

Nella rassegna stampa, non sono pochi gli applausi riconosciuti ai rossoneri: ecco qualche spunto dalle edizioni odierne dei quotidiani sportivi nazionali.

Gazzetta dello Sport, ed. Nazionale – “Catanzaro avanti in Coppa Italia contro un buon Foggia. Curcio ha confermato la legge dell’ex segnando di testa su calcio d’angolo di Vandeputte: la squadra del tecnico Vivarini è attesa dall’Udinese (venerdì ore 18) nel prossimo turno. In campo neutro e a porte chiuse (per ordine pubblico), la gara ha mostrato i limiti delle 2 formazioni: i calabresi erano spuntati (infortunati Iemmello e Ambrosino, recuperato in extremis Biasci), i pugliesi con appena una settimana di lavoro, alcuni big con le valigie in mano e tanti under a irrobustire la rosa del nuovo allenatore Cudini. Il Catanzaro ha fatto valere la categoria di differenza e qualità individuali più spiccate, ha tenuto a lungo il pallino del gioco, ma ha pagato l’assenza di punte vere. Il Foggia ha atteso ed è ripartito con transizioni insidiose e Peralta che si è sdoppiato: esterno d’attacco e regista […]”.

Corriere dello Sport, ed. Nazionale – “Il Catanzaro si regala nel prossimo turno di coppa l’Udinese, superando alla distanza un Foggia reduce da un autentico tour de force (2.000 chilometri in autobus in pochi giorni) e con pochi allenamenti nelle gambe. La vittoria giallorossa arriva solo a ripresa inoltrata, dopo tanta fatica e qualche rischio, grazie a un guizzo di Curcio. Vivarini, privo degli attaccanti titolari, fa ricorso al collaudato gioco di squadra affidandosi a Ghion e Verna davanti alla difesa, prima di varare un atteggiamento più offensivo. Cudini getta nella mischia immediatamente l’ultimo arrivato Marino e chiama poi in campo l’altro rinforzo Rossi, partendo con 6 millennial e un atteggiamento accorto ma pronto a ripartire. […] Su invito di Vandeputte al 22′ (della ripresa ndr.), Verna spara in bocca a Dalmasso. Vivarini inserisce allora forze fresche e al primo affondo arriva la rete di Curcio, di testa, sul corner preciso di Vandeputte. Il Foggia non ha forza per reagire e affida ad un colpo di testa di Rizzo le residue speranze di risalita, ma il Catanzaro gestisce senza problemi. Buona, comunque sia, la prima per entrambe“.

Corriere dello Sport, Puglia – “Dopo appena cinque giorni di ritiro e con un gruppo ancora incompleto, Cudini può ritenersi soddisfatto dell’atteggiamento. E le occasioni per segnare non sono mancate: annullata una rete a Vitali. […] I satanelli non hanno di certo sfigurato. Basti pensare che il gol-eliminazione è arrivato soltanto a 20′ dalla fine della gara. Una rete maturata dagli sviluppi di un calcio d’angolo, con il colpo di testa decisivo di Alessio Curcio: l’ex capitano del Foggia si conferma ancora una volta la bestia nera dei rossoneri. Ma il Foggia non ha nulla da recriminare. Da vero leader Peralta si è caricato sulle spalle la squadra, trascinandola e sfiorando pure la rete nei minuti finali dopo un assist al bacio di Rizzo. Dopo cinque giorni di ritiro – che continuerà oggi, dopo il ritorno dei rossoneri in Umbria – certamente non può definirsi come una prestazione indicativa. Ma chi immaginava una disfatta dei satanelli si è certamente ricreduto: sullo 0-0 è stato annullato un gol a Vitali, senza dimenticare le molte occasioni non sfruttate al meglio dal reparto offensivo […]”.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui! Continua a leggere il testo dopo la foto.

Catanzaro-Foggia Coppa Italia
Immagine in evidenza: uno scatto dal riscaldamento di Catanzaro-Foggia (Coppa Italia 2023/24) – crediti foto: pagina ufficiale Facebook Calcio Foggia 1920

Catanzaro-Foggia, la rassegna stampa: Tuttosport e Gazzetta del Sud

Tuttosport, ed. Nazionale – “Il Catanzaro accede al primo turno di Coppa Italia: l’11 agosto affronterà l’Udinese in trasferta. Qualificazione che pareva scontata, considerato il ritardo accumulato dal Foggia, partito per il ritiro soltanto il 31 luglio e con una rosa ancora in costruzione. Ma chi s’aspettava una goleada del Catanzaro e un Foggia arrendevole s’è dovuto ricredere. Gli ospiti, senza neppure un’amichevole nelle gambe, se la sono giocata alla pari contro un avversario più rodato, seppure privo di Iemmello, costretto al forfait per infortunio, e del neo-arrivato Ambrosino: in attacco l’inedito tandem Sounas-Curcio […]”.

Gazzetta del Sud, ed. Catanzaro-Crotone-Lamezia-Vibo – “Un gol di Curcio per battere il Foggia e passare oltre, guadagnarsi l’Udinese alla Dacia Arena (venerdì ore 18, diretta Italia 1), iniziare con il sorriso la stagione e la Coppa Italia. Il colpo di testa dell’ex, a metà ripresa, ha indirizzato una partita che sembrava bloccata. Perché il Catanzaro avrebbe avuto bisogno di attaccanti di ruolo che non c’erano (Iemmello e Ambrosino infortunati, Biasci recuperato in extremis). E perché l’avversario ha messo in campo cuore, organizzazione e tanto impegno: il Foggia è uscito a testa alta. Per Vivarini e i suoi ragazzi è stato comunque un buon test: dopo il lavoro a Cascia, è arrivato il momento di digerire i nuovi meccanismi e inserire al meglio i nuovi innesti. La strada può essere quella giusta nella consapevolezza che sono necessari altri rinforzi […]”.

Seguici anche su Telegram! Clicca qui!

Immagine in evidenza: uno scatto dal riscaldamento di Catanzaro-Foggia (Coppa Italia 2023/24) – crediti foto: pagina ufficiale Facebook Calcio Foggia 1920

Ultimora

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here