Quella trascorsa, così come quella in corso, è una stagione particolare: per il calcio inteso come sport, come finanza (si pensi anche alle scommesse); non da meno è il calciomercato, chiuso ufficialmente il 5 ottobre con movimenti curiosi.

Anche il calcio, come tante industrie, ha sofferto la contrazione del periodo, senza però declassare la sua potenza: la Serie A ha comunque chiuso con circa 760 milioni spesi in questa sessione, ovviamente in netto calo rispetto alle ultime 4 finestre estive. Cifra influenzata principalmente dalla Juventus con un paio di acquisti onerosi. Come riporta l’Insider però è la Premier League a dominare ancora la scena internazionale in termini di calciomercato. Vediamo insieme i dettagli!

West Ham Premier League
West Ham, crediti: Premiere League

Calciomercato 2020: la situazione in Serie A

In Italia la regina del calciomercato resta la Juventus; i bianconeri infatti hanno speso ben 72 milioni di euro, ai quali vanno aggiunti 10 di bonus, nell’operazione che ha portato Arthur a Torino e Pjanic a Barcellona. Al secondo posto troviamo invece il Napoli, con l’acquisto di Victor Osimhen, attaccante nigeriano acquistato per circa 70 milioni.

Bronzo ancora per la Juve, che occupa anche la terza posizione con l’acquista dell’ex viola Federico Chiesa, costato quasi 60 milioni di euro (anche se, per via della formula del prestito, la Vecchia Signora sborserà € 10 milioni, di cui € 3 milioni per la stagione sportiva 2020/2021 e € 7 milioni in quella successiva, fino al riscatto definitivo). Al quarto posto troviamo invece l’Inter, che ha pagato ben 40 milioni di euro per Achraf Hakimi, pagato 40 milioni di euro dall’Inter.

Messi
Immagine in evidenza: Lionel Messi – crediti foto: pagina ufficiale Facebook Lionel Messi

Calciomercato estero: domina l’Europa League

Il Chelsea è la società che ha speso di più in assoluto avendo portato allo Stamford Bridge giocatori del calibro di Kai Havertz e Timo Werner, Chilwell, Ziyech, Thiago Silva ed Edouard Mendy. Il Manchester City invece ha dovuto contenersi per il Fair Play Finanziario, ma i Citizens siano riusciti ad ottenere la riammissione alla Coppe facendo comunque registrare il secondo acquisto più costoso della lega, Ruben Dìas.

Pep Guardiola dovrà fare a meno di Leo Messi, protagonista di questa sessione di mercato; la Pulce però è rimasta al Barca dove ha perso Suarez, ma ha trovato Pjanic, approdato alla corte di Koeman per 60 milioni di euro, cifra che segna l’acquisto più esoso della Liga spagnola, per la sessione estiva 2020.

In Francia invece è naturalmente il PSG ad occupare la prima posizione del podio con il trasferimento più grosso, in termini economici, quello di Mauro Icardi per 50 milioni di euro. In Bundesliga l’oro è del Bayern Monaco, che con Leroy Sane hanno speso la bellezza di 45 milioni di euro.

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here