Il calcio di rigore realizzato al minuto 39′ a Berlino contro l’Union ha permesso a Robert Lewandowski di aprire le danze segnando il primo gol dopo lo stop per il Coronavirus. Il Bayern Monaco ha poi chiuso la pratica con il gol di Parvard vincendo così la partita con il risultato di 2-0; il gol del bomber polacco è stato il 26 centro in Bundesliga a fronte dei 40 totali in stagione. Un autentica macchina da gol: basti pensare che Lewandowski produce oltre il 33% dei gol totali del Bayern Monaco; passano gli anni, cambiano gli allenatori e i compagni, ma Robert si conferma come un implacabile cecchino capace di concretizzare in rete praticamente quasi ogni palla gol che gli capita a tiro. Numeri incredibili che confermano la sua fama da fuoriclasse di livello mondiale e che, per la quinta stagione consecutiva, ha toccato 40 gol in stagione, senza considerare che mancano ancora 8 giornate alla fine della Bundesliga e con gli ottavi di finale (match di ritorno) ancora da disputare.

Il rendimento del polacco nel Bayern Monaco è sempre stato impressionante: 25 gol nella prima stagione (2014/2015), 42 gol nella seconda stagione (2015/2016), 43 gol nella terza stagione (2016/2017), 41 gol nella quarta stagione (2017/2018), 40 gol la stagione passata.
Quest’anno il cecchino polacco si sta letteralmente superando: sono già 26 reti in 24 presenze in campionato, 3 in altrettante presenze in Coppa e ben 11 in Champions League. Numeri incredibili che portano lo score a 40 centri in 34 partite, una media-gol pazzesca che gli ha permesso di restare a contatto con Immobile e Messi per la rincorsa alla Scarpa d’Oro.

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here