Una notte magica per l’ Inter che ferma sul 3-3 il Barcellona. Un pareggio che sta anche stretto ai nerazzurri, considerata la prestazione e le occasioni create. I nerazzurri ammutoliscono i 94.000 del Camp Nou.

Partita equilibrata nel primo tempo, l’Inter ha l’occasione più pericolosa nel primo tempo con Dzeko che prende la traversa ma ad andare in vantaggio è il Barcellona al 40’ con Dembelè. I nerazzurri reagiscono al 50’ con Barella che mette in parità la partita. Al 63’ gli ospiti passano addirittura in vantaggio sull’asse Onana-Calhanoglu-Lautaro Martinez che calcia e batte Ter Stegen. Palla in porta dopo aver colpito entrambi i pali.

Lautaro Martinez, Barcellona-Inter, crediti: pagina Facebook Inter

Non è finita perché i padroni di casa trovano il 2-2 con Lewandoski all’82’ sfruttando anche la deviazione sfortunata di Bastoni. L’Inter non ci sta è torna in vantaggio all’89’ con Gosens che, servito in area di rigore da Lautaro, ammutolisce il Camp Nou. 2-3, partita chiusa ma non per Lewandoski che pareggia al 92’. L’Inter non si arrende e addirittura sfiora il clamoroso 3-4 con Asllani che in posizione defilata, a tu per tu, calcia su Ter Stegen, ignorando Gosens in area che avrebbe dovuto solo appoggiare in rete.

Finisce 3-3, nerazzurri secondi a 7 punti nel girone a +3 dal Barcellona. Qualificazione agli ottavi ad un passo per la squadra di Simone Inzaghi (espulso nel finale) perché basterà battere il Viktoria Plzen a San Siro.

Foto in evidenza: pagina Facebook ufficiale del club nerazzurro

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here