Azzurri fermi ai box, Mancini prova nuovi titolari contro la Lituania

Raspadori, Cristante, Calabria…volti nuovi nei titolari azzurri di Roberto Mancini questa sera contro la Lituania.

0
82

Tra fastidi muscolari e rientri anticipati, il C.T. Azzurro Mancini dovrà fare a meno di Mancini (Gianluca), Insigne, Immobile, Pellegrini, Zaniolo. Senza dimenticare gli acciacchi di Verratti e i due pareggi di seguito nelle qualificazioni ai mondiali, potrebbe essere il momento giusto per l’allenatore di cambiare volto alla formazione titolare, cercando nei giovani la linfa vitale di una Nazionale che deve ripartire. “Dobbiamo scordarci dell’Europeo” ha affermato il tecnico, indicando ai suoi che bisogna subito archiviare la vittoria di Luglio scorso, per pensare al Mondiale.

Come potrebbe dunque scendere in campo l’11 degli azzurri questa sera contro la Lituania, nel match di qualificazione per mondiali in Qatar del 2022?

In porta Donnarumma, difesa a 4 con Calabria (new entry, al posto di Florenzi), Acerbi, Bonucci e Biraghi (che giocherà con molta probabilità al posto di Emerson Pamieri). A centrocampo Locatelli, Cristante e Pessina: un nuovo trio, che fa rifiatare ampiamente Verratti, Jorginho e Barella.

Data l’assenza di Immobile e Insigne, giocheranno, oltre al confermatissimo Chiesa (che però ha accusato un piccolo problema al flessore), Bernardeschi e Raspadori.

La punta classe 2000 ha l’occasione per far vedere di che pasta è fatto, confermando i piani di Mancini, che aveva puntato su di lui a sorpresa già dall’Europeo. Dopotutto il Mancio ha occhio per i talenti e vuole garantire agli azzurri un ricambio generazionale di qualità.

Articolo precedenteRassegna stampa, le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi
Articolo successivoQualificazioni Mondiali, oggi Italia-Lituania: dove vederla
Emanuele Gengari, nasce a Foggia 11/10/1997. Appassionato fin da subito al mondo dell’intrattenimento e della comunicazione, si cimenta immediatamente nella conduzione di eventi cittadini, per poi approfondire questo ambito entrando parallelamente a far parte di diverse radio, fino all’approdo a Radio Master (attualmente continua ad esserne speaker). Affascinato dalla potenza della comunicazione, approfondisce i propri metodi frequentando la facoltà di scienze della formazione e dell’educazione presso l’Università di Foggia. Trova poi nella scrittura una grande risorsa per potersi esprimere a contatto con il pubblico. Inizia recensendo uscite musicali per le redazioni delle radio per cui lavora e poi, essendo un grande amante del calcio, riesce ad unirvi la capacità comunicativa grazie all’ingresso nella redazione de lagoleada.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here