Ricordate la storica canzone degli 883 vero? Come dimenticare “La dura legge del gol”!? Epica fu poi la sua copertina, con un Max Pezzali ritratto nella storica rovesciata di Carlo Parola, difensore della Juventus degli anni quaranta e cinquanta, autore di quel gesto atletico usato poi dalla Panini per i suoi album.La dura legge del gol

La dura legge del gol, crediti: musicstore.sm

“La Dura Legge del Gol” per molti è un autogol. Piano piano nascerà il cantanteMax Pezzali e moriranno per sempre gli 883. Sarà una lunga agonia, solcata da canzoni di minor impatto che porteranno Pezzali a presentarsi negli anni duemila con il suo vero nome. Sostituzione: escono gli 883 ed entra Max. Fine degli anni novanta e per il cantante di Pavia inizia il suo secondo tempo.

Leonardo Marzorati

Quanto scritto da Marzorati, su artovercovers.com, è la verità. Ma resta comunque un grande successo, inevitabilmente legato poi al mondo del calcio. Ecco di seguito il testo!

La dura legge del gol
La dura legge del gol, crediti: frasimaxpezzali.com

883 – La dura legge del gol (testo)

Chi le ha inventate le fotografie
chi mi ha convinto a portar qui le mie
che poi lo sappiamo
scattan le paranoie

Le facce nella foto accanto a noi
entrate nelle nostre vite e poi
scappate di corsa
per non tornare mai

Quanti in questi anni ci han deluso
quanti col sorriso dopo l’uso ci hanno buttato
Si alza dalla sedia del bar chiuso
lentamente Cisco e all’improvviso dice
“Voi non capite un cazzo è un po’ come nel calcio”

È la dura legge del gol
fai un gran bel gioco però
se non hai difesa gli altri segnano
e poi vincono

Loro stanno chiusi ma
alla prima opportunità
salgon subito e la buttan dentro a noi
la buttan dentro a noi

Da queste foto io non lo direi
che di tutta sta gente solo noi
siam rimasti uniti
senza fotterci mai

Sull’amicizia e sulla lealtà
ci abbiam puntato pure l’anima
per noi che l’ha fatto
chi per noi lo farà

Quanti in questi anni ci han deluso
quanti col sorriso dopo l’uso ci hanno buttato
Si alza dalla sedia del bar chiuso
lentamente Cisco e all’improvviso dice:
“Voi non capite un c… è un po’ come nel calcio”

È la dura legge del gol
fai un gran bel gioco però
se non hai difesa gli altri segnano
e poi vincono

Loro stanno chiusi ma
alla prima opportunità
salgon subito e la buttan dentro a noi
la buttan dentro a noi

Il tipo con il cappellino blu
dei New York Yankees quello lì sei tu
mi sa che anche al cesso
te lo tenevi su

E quella nella foto accanto a te
non è il fenomeno della tua ex
quella che diceva:
“Scegli o loro o me”

Quante in questi anni ci han deluso
quante ci hanno preso e poi di peso ci hanno buttato
Si alza dalla sedia del bar chiuso
lentamente Cisco fa un sorriso e dice:
“Noi abbiam capito tutto è un po’ come nel calcio”

È la dura legge del gol
gli altri segneranno però
che spettacolo quando giochiamo noi
non molliamo mai

Loro stanno chiusi ma
cosa importa chi vincerà
perché in fondo lo squadrone siamo noi
lo squadrone siamo noi

Compositori: Claudio Cecchetto / Massimo Pezzali / Marco Guarnerio / Pier Paolo Peroni
Testo di La dura legge del gol © S.I.A.E. Direzione Generale

883 – La dura legge del gol (video)

Vuoi restare sempre aggiornato sul calcio? 👍🏼 METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
© copyright - lagoleada.it, riproduzione riservata (art. 13 L. 633/41)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here